Tecnologie

TECNOLOGIA E INNOVAZIONE 
NELLA LAVORAZIONE DEL VETRO a siena

La lavorazione del vetro è una pratica che richiede l’utilizzo di innumerevoli tecniche specifiche, grande esperienza e abilità pratica. Tutte caratteristiche che fanno parte del bagaglio professionale degli operai specializzati e dei tecnici in forza alla Vetreria Il Vetro di Siena.

TAGLIO

Il taglio delle lastre di vetro nelle misure richieste viene eseguito su un banco mobile a controllo numerico. La movimentazione delle lastre avviene in sicurezza grazie a macchine idonee e al banco di taglio che si posiziona automaticamente in verticale per un facile alloggio della lastra. Utilizzando un apposito software il vetro viene inciso da un diamante sintetico e successivamente troncato manualmente. Il vetro stratificato viene realizzato unendo due lastre con un film polimerico; il taglio su tale tipo di vetro viene effettuato prima su entrambe le lastre dopodiché viene tagliato il film con un apposito cutter.

MOLATURA - BISELLATURA

La molatura è la lavorazione che permette di levigare e lucidare il vetro dopo l’operazione di taglio. Esistono diverse tipologie di molatura: quella base, che lucida e leviga il bordo del vetro, viene appunto chiamata filo lucido piatto; lavorazioni più particolari sono invece il becco di civetta, dal quale si ottiene un bordo arrotondato e lucido, il filo grezzo, che crea un bordo levigato ma opaco, la molatura inclinata che prevede un angolo variabile, la molatura a doppia e tripla gola (nei forti spessori) dalla quale si ottiene un bordo arrotondato e lucido ma con due o tre tori consecutivi. Un’altra lavorazione possibile è la Bisellatura, ovvero una particolare operazione attraverso la quale sia il bordo sia la superficie del vetro sono interessate e quindi molate da un minimo di 5mm ad un massimo di 40mm a seconda dello spessore del vetro.

CNC
(COMPUTER NUMERICAL CONTROL)

Il parco macchinari della Vetreria Il Vetro vanta la presenza di centri di lavoro a tre e cinque assi che consentono, attraverso una lavorazione totalmente automatizzata, di effettuare incisioni sulla superficie del vetro sia a V che ad U nonché di effettuare lavorazioni sia ai bordi che al centro della lastra. Con questo macchinario possono essere realizzati fori, incisioni, tacche, asole, disegni e sagomature (anche interno lastra) a seconda delle esigenze specifiche del cliente.

FORATURA

La realizzazione di fori nel vetro viene effettuata sia manualmente che attraverso macchinari CNC. Per i vetri temperati ci sono delle regole da seguire onde evitare “l’apertura” dei fori prima del processo di tempera. Operazione tutta manuale per quanto riguarda i fori svasati e per le svasature su vetro curvato dei lavandini.

SCAVATURA

La scavatura del vetro è la lavorazione che permette di renderne la superficie concava. Tale processo si ottiene da moderne macchine CNC ma anche da macchine che sono dei veri e propri “oggetti di antiquariato”, le quali riescono a realizzare la scavatura di modeste dimensioni come per esempio su porta saponi in vetro.

SABBIATURA

La sabbiatura è la lavorazione che permette l’opacizzazione della superficie del vetro, totale o parziale, e permette di riprodurre su di esso decorazioni, loghi e disegni particolari a seconda delle necessità del cliente. Il processo di opacizzazione si ottiene attraverso una macchina che provoca l’abrasione del vetro rendendolo opaco. Si possono creare disegni e decorazioni con basi trasparenti e opache.

LASER

Nuova e sofisticata tecnica di incisione che permette di riprodurre grafiche e immagini in alta risoluzione sulla superficie del vetro o all’interno del vetro stesso. L’incisione all’interno del vetro permette di riprodurre immagini tridimensionali. Questa nuova tecnica può essere combinata con le altre lavorazioni, offrendo in tal modo una vasta gamma di soluzioni decorative personalizzabili. Illuminando la lavorazione si creano effetti incredibili ed un’atmosfera unica.

VERNICIATURA

La verniciatura del vetro è realizzata a freddo tramite apposita pistola che garantisce uno spruzzo uniforme del colore. Le vernici utilizzate sono tutte atossiche e a base acqua. I colori che è possibile realizzare sono quelli standard presenti nel campionario e quelli con riferimento alle scale RAL, PANTONE, NCS. È possibile realizzare anche colori a campione del cliente.

SALDATURA

Questo procedimento permette di incollare tra loro lastre di vetro attraverso l’utilizzo della tecnica UV (ultravioletto) dando vita ad una vasta gamma di oggetti da arredo come vetrine, tavoli, consolle ecc. oppure elementi come teche, torri o banchi utilizzati per l’esposizione. L’incollaggio può essere realizzato sia con molatura a 45° che a filo piatto; viene fatto completamente a mano da personale altamente qualificato, con adesivi innovativi che, una volta esposti alle lampade UV, polimerizzano velocemente garantendo la massima tenuta e diventando completamente invisibili.

TERMOFORMATURA - CURVATURA

La termoformatura del vetro si ottiene grazie ad un forno che, impostato secondo le esigenze (gradi e tempistiche), riesce a scaldare il pezzo rendendolo di aspetto incandescente dando quindi inizio al processo di calata. Si riesce a controllare più curvature in un pezzo unico. La curvatura del vetro si ottiene attraverso un primo processo termico e un secondo processo di raffreddamento. Per questa lavorazione sono necessari un forno che raggiunga la temperatura di 600° e degli stampi che consentono di dare al vetro la forma desiderata.

TEMPERA

La tempera del vetro si ottiene attraverso un processo di riscaldamento dello stesso che raggiunge i 600° ed un successivo e repentino raffreddamento che fa scendere la temperatura a 300°. Questo sbalzo termico provoca una compressione della superficie del vetro e lo rende più flessibile, resistente e sottoponibile a sollecitazioni oltre che più resistente meccanicamente. Una volta temperato, qualora il vetro si dovesse rompere, si frantumerebbe in piccolissimi frammenti non taglienti e quindi totalmente inoffensivi.

STRATIFICA

La stratifica del vetro si ottiene unendo una o più lastre con un foglio plastico in Etilene Vinil Acetato (EVA). Il foglio plastico che unisce i vetri può avere diversi spessori e colori a seconda delle esigenze. Questa tecnica consente di decorare i vetri inserendo all’interno delle sue lastre tessuti, stampe digitali, reti, tele metalliche e altri materiali che possano dar vita a disegni e decori. Il vetro stratificato diviene automaticamente un “vetro di sicurezza” in quanto, in caso di rottura, il plastico inserito tra i due vetri fa da collante impedendo la caduta dei frammenti.

STAMPA DIGITALE

La stampa digitale viene utilizzata per riprodurre sul vetro immagini digitali ad alta risoluzione. Attraverso questa tecnica è quindi possibile riprodurre sul vetro numerose decorazioni come texture, foto ed anche effetti materici (legno, marmo, ecc) rendendo il vetro un materiale estremamente flessibile ad ogni richiesta e desiderio della clientela. La stampa digitale può essere abbinata anche ad altre lavorazioni aumentando così la gamma di scelta finale e facendo si che si possano produrre oggetti dal gusto raffinato ed innovativo.

CREAZIONI ARTISTICHE

La società nasce con il sapere di un personale altamente qualificato dalla trentennale esperienza nel settore e con l’innesto di alcuni giovani che hanno maturato ormai anch’essi un’ottima conoscenza in materia. Tale esperienza permette di realizzare lavorazioni artistiche come particolari incisioni su vetro e specchi, nonché la realizzazione di decori in foglia oro e argento e altri tipi di decorazioni. È disponibile anche una vasta gamma di vetri anticati.

ASSEMBLAGGIO

Questa particolare divisione dell’azienda la distingue dalle vetrerie tradizionali in quanto permette di fornire ai partner, qualora ce ne fosse la necessità, un prodotto finito, per successivo inoltro a destino oppure in cantiere per una installazione rapida e senza difficoltà. Le chiusure doccia vengono tutte sempre pre-montate.

CONFEZIONAMENTO

Il reparto di confezionamento cura il packaging in modo molto capillare al fine di limitare al massimo i danni provocati dagli spostamenti del prodotto. Il personale è solito utilizzare materiale da imballo ad hoc e molto resistente utilizzando a supporto anche la tecnologia Foam in bag, particolare modalità di imballo fatta di sacchi chiusi in schiuma poliuretanica i quali vanno sia a compensare le parti vuote dell’imballo che a proteggere e sostenere il prodotto all’interno della scatola.

Per ricevere assistenza sui nostri prodotti ci scriva all’indirizzo tecnik@ilvetrosrl.net

Share by: